ZeroQuaranta
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» GAIBLEDON 2019
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyGio 16 Mag 2019, 13:16 Da DrDivago

» XVI POLENTA OPEN
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyDom 28 Apr 2019, 09:33 Da Sederer

» Donnay Formula 100
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyVen 01 Mar 2019, 10:36 Da amreejordan

» Tennis Smart Sensor
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyGio 21 Feb 2019, 18:26 Da richy966

» XV Polenta Open
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyGio 22 Nov 2018, 17:13 Da nanobabbo

» The 0-40 Championships - GAIBLEDON - 6th Edition
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyGio 10 Mag 2018, 13:22 Da kalamaro

» XIV Polenta Open
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyGio 26 Apr 2018, 08:42 Da ace59

» The 0-40 Championships - Gaibledon - 5th Edition
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyGio 19 Apr 2018, 06:27 Da nanobabbo

» XMAS LITTLE DOUBLE
Foro Italico: una guida di sopravvivenza EmptyGio 30 Nov 2017, 10:52 Da ace59

Tennis news
Livescore

Foro Italico: una guida di sopravvivenza

3 partecipanti

Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da riccardino Mar 10 Mag 2016, 15:36

Ciò che segue è un piccolo vademecum, volto a dare un po’ di informazioni utili a chi decidesse di immergersi in una delle più suggestive cornici del circuito.

Quando
Dipende dalla vostra disponibilità di tempo, oltre che dalle preferenze.
Negli ultimi anni si è vista una marcata tendenza a rendere più appetibili i programmi dei primi giorni. Quindi, se volete fare un’abbuffata di tennis e, quasi certamente, incappare in qualche gemma di partita, optate per i primi giorni (diciamo dal sabato in cui si giocano le fasi finali delle qualificazioni che poi terminano domenica assieme a un po’ di incontri del primo turno fino al martedì).
Se non avete molto tempo, orientatevi sui programmi dal giovedì in avanti.
Se invece volete vedere qualche top match senza rinunciare al piacere di vedere battagliare su tutti i campi, martedì e mercoledì sono i giorni che fanno per voi.
Per chi non ama la folla, tenete presente che lunedì e martedì di solito ci sono le SAT, quindi oltre ai frequentatori abituali trovate anche molti gruppi di marmocchi.

I biglietti
Ground, Grand Stand o Centrale?
Innanzitutto, un’informazione essenziale: i biglietti del Centrale e del Grand Stand danno l’accesso anche a tutti i campi inclusi nel biglietto Ground.
Quest’ultimo garantisce la possibilità di accedere al Pietrangeli (il meraviglioso campo con le statue) e tutti i campi da 1 a 9. Potete sedervi dove volete, tranne la primissima fila, solitamente riservata a fotografi e autorità. Ma se vi muovete per tempo potete sistemarvi a due metri dai giocatori.
Chi ha un biglietto per il Centrale non può entrare al Grand Stand e viceversa, perché questi biglietti hanno il posto riservato.
Potete servirvi del (pessimo) carrello online dell’organizzazione, che vi richiederà di passare a ritirare il biglietto alla cassa (che sta nel lato Lungotevere: se arrivate dall’ingresso principale e beccate l’uscita dall’Olimpico quando gioca la Maggica, state freschi). Oppure potete sborsare un 10% extra circa e fare tutto con TicketOne.
Non sono mai stato sul Grand Stand, ma penso che le direttive che seguono valgano comunque.
LATO
Tevere non c’è il rischio di avere la sedia dell’arbitro che impalla (ma se vi piace stare negli angoli o dietro i giocatori il problema non si pone). In compenso siete al sole da mezzogiorno alle 18.
Monte Mario vi mette all’ombra già a partire dalle 15 (dipende dall’ordine di posti). Ma attenti a dove vi mettete.
In ogni caso, non fidatevi dell’algoritmo “miglior posto”: visualizzate la mappa e sceglietevelo voi.
TIPO
Distinti: siete di lato, in alto
Tribunale internazionale: siete dietro, in alto
Tribuna Tevere e Monte Mario: di lato, in basso
Italian Open Club: in angolo, in basso (i miei preferiti)
Suite: bordo campo


Dove (al Foro)
Secondo me conviene sempre avere un biglietto a posto numerato. Se avete poca disponibilità, magari acquistatene uno economico, ma potersi sedere ed estraniarsi dalla calca per un po’ vi migliora enormemente l’esperienza, specialmente se vi fermate per più di un giorno.
Inoltre, una volta dentro la struttura, potete anche spostarvi in posti migliori. Non sarebbe consentito ma è una prassi accettata dal personale.
Visto che Centrale e Grand Stand hanno i posti numerati, comunque, non si può andare ovunque da ovunque. Quindi va tenuto presente che alcuni posti sono potenzialmente migliori di altri (vedi sezione “Biglietti”).

Dove (hotel e viabilità)
Dopo anni di esperimenti, ho deciso di prendere un hotel vicino al Foro. La metro arriva a Ottaviano, che è lontanuccio e la scarpinata è in mezzo a un viale molto trafficato. Gli autobus possono restare in mezzo al traffico romano e i taxi sono costosetti, quando non “creativi” nelle tariffe.
Le navette, reintrodotte quest’anno, possono essere una buona alternativa: i prezzi degli hotel cambiano anche di molto, a seconda della zona. Altra cosa da tener presente, se volete dividere una stanza: le stanze a Roma normalmente sono molto piccole, specialmente negli hotel di una certa età.

Clima
A maggio Roma può essere calda o rovente. Dopo 4/5 ore sotto il sole si rischia l’insolazione. Se poi fate “la lunga”, ovvero diurna e serale, dovete tassativamente avere con voi un maglione o una felpa, altrimenti il ponentino vi farà l’effetto di una tempesta siberiana. Cappellino, occhiali da sole, bottiglietta d’acqua e crema solare sono il kit minimo.

Shopping e cibo
In media il cibo dentro al Foro è caro. Più andate sull’economico e più la differenza si nota. Con qualche eccezione: due birre piccole a 9 euro sono la norma, mentre 4 euro per una pizza e mortazza (pinza romana e mortadella) sono assolutamente accettabili.
Per lo shopping, sono presenti tutti i marchi maggiori e quasi tutti propongono articoli in promozione. Sinceramente, nessuna occasione imperdibile ma il souvenir è quasi d’obbligo.
Normalmente lo stand di Australian è quello che ha le proposte più stuzzicanti, ma un giretto è comunque consigliato e aiuta a staccare un po’.
riccardino
riccardino
Consigliere fidato
Consigliere fidato

Maestro e Cultore del Bel Gioco

Maschio Messaggi : 1759
Data d'iscrizione : 02.06.14
Località : Ferrara
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da ace59 Mer 11 Mag 2016, 11:16

grande ric

spero di usarlo il prossimo anno
ace59
ace59
Consigliere fidato
Consigliere fidato

Picchiatore Senza Pietà

Maschio Messaggi : 1349
Data d'iscrizione : 01.06.14
Età : 62
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da nanobabbo Mer 11 Mag 2016, 11:25

mi piacerebbe andare a vedere wimbledon... a roma secondo me ci sono cose più interessanti di pedalatori sulla terra rossa da vedere... i fori romani, il colosseo...
ma io sono strano!
comunque complimenti ric per la completezza e chiarezza della guida! bravo davvero!
nanobabbo
nanobabbo
Moderatore
Moderatore

Duracell™

Maschio Messaggi : 2307
Data d'iscrizione : 31.05.14
Età : 49
Località : Ravenna
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da riccardino Mer 11 Mag 2016, 12:12

@nanobabbo ha scritto:mi piacerebbe andare a vedere wimbledon... a roma secondo me ci sono cose più interessanti di pedalatori sulla terra rossa da vedere... i fori romani, il colosseo...
Be', non è che una cosa escluda l'altra.
Anche perché pure a Londra non mancano cose più interessanti di Wimbledon... Wink

@nanobabbo ha scritto:
ma io sono strano!
comunque complimenti ric per la completezza e chiarezza della guida! bravo davvero!
Tieni presente che, con il tennis attuale, forse è meglio cercare tornei in terra battuta (e sai come la penso sui pallettari).
Le velocità di palla che ho visto già ai primi turni, e che faceva notare Nadal quando gli chiedevano come mai stentasse al suo rientro, sono tali che probabilmente sul veloce si rischi di tornare ai "bei tempi" di Philippoussis e Ivanisevic... Very Happy
riccardino
riccardino
Consigliere fidato
Consigliere fidato

Maestro e Cultore del Bel Gioco

Maschio Messaggi : 1759
Data d'iscrizione : 02.06.14
Località : Ferrara
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da nanobabbo Mer 11 Mag 2016, 14:22

da ragazzo andavo a vedere il torneo di san marino, che allora un buon torneo... interessante, ma il fatto che mi ricordi solo di perez-roldan in 3 anni che ci sono andato la dice tutta su quanto mi abbia colpito! wall
io sono stato più volte a londra che a roma (4 contro 1), quindi non conosco bene la nostra capitale e ci sono tante cose che mi interesserebbero...
poi wimbledon lo vorrei vedere perchè è wimbledon, per girare tra i campi verdi, per respirare l'odore dell'erba britannica... meno per il tennis in se che preferisco guardare (poco) in tv... nonostante tutto preferisco in tv guardare il golf che il tennis, mi attira maggiormente...
ma lo so che sono strano io!!! Foro Italico: una guida di sopravvivenza 4060301323


Ultima modifica di nanobabbo il Mer 11 Mag 2016, 15:25 - modificato 1 volta.
nanobabbo
nanobabbo
Moderatore
Moderatore

Duracell™

Maschio Messaggi : 2307
Data d'iscrizione : 31.05.14
Età : 49
Località : Ravenna
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da riccardino Mer 11 Mag 2016, 14:54

Organizzeremo un viaggio a Wimbledon. Wink
riccardino
riccardino
Consigliere fidato
Consigliere fidato

Maestro e Cultore del Bel Gioco

Maschio Messaggi : 1759
Data d'iscrizione : 02.06.14
Località : Ferrara
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da nanobabbo Mer 11 Mag 2016, 15:26

grazie ric!
se tra qualche anno mio figlio giocherà a tennis, porterò anche lui!
ora è ancora piccolo...
nanobabbo
nanobabbo
Moderatore
Moderatore

Duracell™

Maschio Messaggi : 2307
Data d'iscrizione : 31.05.14
Età : 49
Località : Ravenna
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da riccardino Mer 11 Mag 2016, 17:38

@nanobabbo ha scritto:grazie ric!
se tra qualche anno mio figlio giocherà a tennis, porterò anche lui!
ora è ancora piccolo...

Sarebbe da organizzare davvero: avete idea di quanto potremmo divertirci, in gruppo a Wimbledon?

Doooooc! Very Happy
riccardino
riccardino
Consigliere fidato
Consigliere fidato

Maestro e Cultore del Bel Gioco

Maschio Messaggi : 1759
Data d'iscrizione : 02.06.14
Località : Ferrara
Niente da segnalare

Torna in alto Andare in basso

Foro Italico: una guida di sopravvivenza Empty Re: Foro Italico: una guida di sopravvivenza

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.